Tutto il Calcio Minuto per minuto ha compiuto 60 anni (undicesima puntata)

Undicesima puntata: Conti prima di tutto

di Nando Aruffo

Si chiama Ombretta e coordina le “prime voci”: è più di una regista

“Tutto il calcio minuto per minuto” non è frutto soltanto della voce, del talento, della professionalità, della competenza dei radiocronisti: è un lavoro collettivo del quale sono parte fondamentale i tecnici delle sedi Rai di tutta Italia per la messa in onda e della regista Ombretta Conti che sorveglia tutto e tutti.

Appassionata di cinema, Ombretta è la regista di tutte le trasmissioni sportive di Radio Rai: Sabato Sport, Domenica Sport, Radio anch’io Sport, Zona Cesarini, Extratime e tante, tante dirette come quelle del Giro d’Italia e del Tour de France. In “Tutto il calcio” Ombretta si avvale attualmente dell’assistenza di Antonio Tisi ed è l’anima invisibile ma concreta del successo di questa trasmissione sempre attuale. Come se non fosse sufficiente questa notevole mole di lavoro, cura anche la regia di “In prima fila”, trasmissione della Redazione Cultura e Spettacoli di Radio Uno e del Giornale Radio. Ama condire i rari momenti liberi che lascia la Rai con passeggiate all’aria aperta: è allo sport di Radio Rai dal 2003.

E’ una delle persone che può dire con soddisfazione di svolgere il lavoro desiderato da bambina: “Lavorare in Rai è sempre stato il mio sogno. Dopo la laurea ho iniziato a inviare curricula sperando in una chiamata. Alla fine la telefonata da Viale Mazzini è arrivata e sono passati vari mesi e vari colloqui prima di ricevere la proposta di un contratto. Ma alla fine il sogno si è realizzato. Un contratto a Radio1, allo sport”.

E’ laureata in lettere classiche e specializzazione in archeologia. Di sé dice: “In Rai mi hanno proposto subito la redazione sportiva: di mio ho messo la voglia di essere utile, loro mi hanno accolta con affetto. I miei studi classici mi sono serviti per un approccio metodico alla regia. Nell’approccio alle trasmissioni in diretta, ho trasferito la disciplina, la voglia di conoscere e di fare ricerche imparata all’università, la sensibilità per le storie di sport. Sicuramente l’umiltà, la voglia di imparare, i consigli dei colleghi e l’amore per il mio lavoro mi hanno fatto crescere e migliorare e continuo a farlo”.

Nella bella serata organizzata a Roma, nella sede storica di Via Asiago, per festeggiare i 60 anni di “Tutto il calcio minuto per minuto”, in sala regia c’era ovviamente lei, Ombretta Conti, e tutto è filato liscio.

(11 – continua; nella dodicesima: Una favola che non finisce mai)

Tutto il Calcio Minuto per minuto ha compiuto 60 anni (undicesima puntata)

Lascia un commento